CategorieGeneratori di corrente

Come scegliere un generatore di corrente: guida all’acquisto

cover blog aprile generatorecorrente

Che sia per il giardinaggio fai da te, per lavori professionali in cantiere, per avere un dispositivo in grado di generare corrente elettrica in caso di emergenze o per fornirti elettricità durante le tue avventure in camper, il generatore di corrente si rivela essere uno strumento utile e funzionale. In commercio ne esistono diversi modelli: a benzina, a diesel e di differenti dimensioni e potenze. Come scegliere allora il generatore di corrente che meglio si presta alle tue esigenze? In questa mini guida all’acquisto realizzata da Agridea trovi alcuni punti che devi tenere a mente per fare la scelta giusta!

Generatore di corrente: cos’è

Il generatore di corrente, o gruppo elettrogeno, è uno strumento in grado di erogare corrente in modo del tutto autonomo per il funzionamento delle apparecchiature elettriche. Solitamente viene impiegato in quelle situazioni in cui non è presente energia elettrica sia a livello domestico, come per esempio in giardino o in caso di guasti, sia a livello professionale, come in cantieri o ospedali.

I modelli più diffusi in commercio sono:

  • a benzina. Si tratta di una tipologia di generatori per usi occasionali, ideali per essere impiegati a casa o per attività hobbistiche. Possono essere avviati sia manualmente, tramite un’apposita cordicella, che in modo elettrico attraverso uno specifico motorino di avviamento. Sono dispositivi poco rumorosi con una potenza che va dai 2 ai 6 kW;
  • a diesel. Questa categoria di generatori fornisce performance migliori rispetto a quelli a benzina. Per questo motivo sono impiegati per l’uso professionale: sono utili per fornire corrente elettrica nei cantieri o per far funzionare i macchinari negli ospedali in caso di blackout. Si avviano attraverso uno starter elettrico o con un dispositivo di avviamento automatico in caso di necessità e sono disponibili in diverse potenze. Proprio per la loro rumorosità, sono sconsigliati per gli usi domestici;
  • insonorizzati. Questi generatori, come dice il nome stesso, sono rivestiti da un apposito involucro isolante per limitarne il rumore. Hanno però una potenza massima di circa 2 kW: sono quindi perfetti per essere utilizzati a casa o in contesti dove sono presenti anche altre persone, come per esempio in un campeggio, e dove non vi è la necessità di potenze elevate.

Gli usi più diffusi

I generatori di corrente possono essere impiegati in diverse situazioni e contesti: per piccoli lavori a casa, nel tempo libero, in strutture pubbliche o per attività in cantieri. Possono anche semplicemente essere tenuti a portata di mano per le emergenze o installati per attivarsi solamente in casi di guasti alla rete elettrica.

Sono il dispositivo ideale per il funzionamento di piccoli attrezzi da giardino, per illuminare aree senza corrente o per garantire energia elettrica durante le manifestazioni paesane che si svolgono all’aperto. Possono essere utilizzati anche durante vacanze in tenda in campeggio, per viaggi in camper o anche all’interno di piccole imbarcazioni.

Se invece sei un professionista, grazie ai generatori di corrente potrai lavorare in qualsiasi cantiere sprovvisto di corrente avendo sempre a disposizione energia elettrica stabile per far funzionare i tuoi attrezzi.

Come scegliere il generatore di corrente adatto?

Ci sono diversi aspetti da considerare per scegliere il generatore di corrente più adatto alle tue esigenze. La cosa fondamentale prima di passare in rassegna i vari modelli è capire quale sarà l’utilizzo che ne farai.

Per piccole attività o per emergenze temporanee come nel caso di un blackout può essere sufficiente un generatore a benzina di media potenza. Ben diverso invece il caso di utilizzi professionali, dove è necessario orientarsi su generatori più potenti e performanti.

È essenziale fare queste considerazioni anche per evitare malfunzionamenti: utilizzare generatori di corrente sottodimensionati per lavori in cui è richiesta una certa potenza o viceversa, potrebbe portare il dispositivo a rotture con conseguenti costi per la sua riparazione. Ecco, quindi, gli aspetti principali da considerare per scegliere il giusto generatore di corrente.

La potenza

Scegliere la giusta potenza (Watt, cavalli e Volt a seconda che si tratti di tagliaerba elettrici, a scoppio o a batteria) è essenziale per la qualità del lavoro. Acquistare un tagliaerba con una bassa potenza può rendere il lavoro molto più difficoltoso e lungo, specie nel caso di metrature ampie.

La trazione

Per prima cosa è importante stabilire la potenza elettrica di cui hai bisogno. In questo step vanno considerati i vari dispositivi che andranno collegati con il generatore e la potenza in Watt, cercando di fare una sorta di stima di energia necessaria per il loro funzionamento. Sarà quindi possibile stabilire il range di potenza che dovrà avere il tuo generatore di corrente e quindi escludere già in partenza alcuni modelli.

Il motore

Come abbiamo visto, le tipologie di motore più diffuse e richieste sono a benzina, a diesel e insonorizzato. In base all’uso che farai del generatore di corrente allora è possibile individuare la motorizzazione più adatta. Per un uso domestico si consiglia l’acquisto di un generatore a benzina o insonorizzato. Per usi professionali o in cantiere, invece, è meglio optare per generatori di corrente con motore a diesel.

L’avviamento

Una volta decisa la motorizzazione del generatore di corrente è possibile scegliere la tipologia di avviamento. Principalmente in commercio si trovano generatori a strappo, che si accendono tirando una corda, e con avviamento elettronico. Se l’uso che farai del generatore è saltuario puoi optare per un dispositivo con accensione manuale. Se invece il tuo lavoro prevede un uso quasi quotidiano, allora la comodità di un avviamento elettrico è ciò che fa al caso tuo.

La regolazione di tensione

Per quanto riguarda la stabilità della corrente elettrica erogata, puoi scegliere fra tre diverse tecnologie di regolazione di tensione:

  • generatori di corrente a condensatore con una regolazione di tensione base, adatta per usi hobbistici;
  • generatore di corrente con sistema automatico di regolazione di tensione (AVR) che consente di stabilizzare la tensione della corrente generata fino al 2%;
  • generatore di corrente con Inverter, un sistema che ricrea completamente da zero la tensione prodotta dal generatore, consentendo una stabilità elevata.

In conclusione

Per scegliere il giusto generatore di corrente, adatto alle tue esigenze, è necessario valutare con attenzione una serie di elementi e caratteristiche. L’aspetto fondamentale da considerare è l’utilizzo che ne farai. Per un uso quotidiano è preferibile investire in un generatore di corrente più potente e performante, come nel caso dei modelli con motore a diesel. Se invece ne farai un uso saltuario e domestico, per piccole attività o in caso di emergenze, allora è meglio operate per un modello a benzina.

Da Agridea puoi trovare un’ampia gamma di generatori di corrente dei migliori brand presenti sul mercato, adatti sia per un uso professionale che hobbistico. Inoltre, se hai bisogno di un dispositivo solamente per qualche giorno, puoi usufruire dei generatori di corrente a noleggio. Il nostro personale specializzato saprà aiutarti a scegliere il modello più in linea con le tue necessità: contattaci!